Nuove idee per ceramiche e arredo bagno

Questa settimana a Bologna ci sarà CERSAIE, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e per l’ Arredo Bagno. Dal 23 al 27 settembre nel quartiere fieristico di Bologna sarà quindi possibile ammirare le nuove tendenze per quanto riguarda piastrelle e arredo bagno. Saranno presenti 910 espositori, provenienti dall’ Italia e dall’ Estero, e vi daranno molte nuove idee per decorare la vostra casa in modo elegante e funzionale.

L’ esposizione di piastrelle sarà un’ esplosione di colori, fantasie e motivi che vi ispireranno.

 

 

Inoltre, sarà possibile osservare le novità del momento per ammobiliare il vostro bagno.

 

 

Per interessati, studenti o professionisti sarà anche possibile partecipare a vari eventi, concorsi e workshops: CERSAIE è un vero e proprio festival dell’architettura e del design.

Consigli d’arredamento: come scegliere una sedia da ufficio ergonomica

La scelta della sedia da ufficio è molto importante per tutti coloro che lavorano tutto il giorno in ufficio oppure che trascorrono lunghe ore davanti al PC. Per questo, è molto importante prestare attenzione nella scelta e valutare tutte le opzioni possibili. Infatti, oltre all’ impatto estetico e all’ armonia della sedia con gli altri mobili, è importante valutare altri fattori. Quindi viene spontaneo chiedersi: come scegliere la sedia adatta a noi? Basta provarla e trovarla comoda? Quali caratteristiche devono essere valutate?

Vi offriamo quindi alcuni consigli utili da seguire per arredare il vostro ufficio con la sedia più conforme alle vostre esigenze, e per prevenire i problemi di salute derivanti da posizioni scorrette a causa della sedia sbagliata.

Innanzitutto, i due aspetti fondamentali sono la comodità e il livello di ergonomia.

Con quest’ ultimo termine si intende la qualità del rapporto tra la sedia e l’ utente, o meglio la performance della sedia in funzione dell’ attività del soggetto.

Quindi, quando arrediamo il nostro ufficio, dobbiamo cercare la sedia più adatta a noi parendo dalle dimensioni: l’ altezza ideale di una sedia è un quarto dell’ altezza del corpo (solitamente 40cm-52cm). Successivamente, dovremmo controllare che la sedia abbia opzioni di regolazione che possano rendere la nostra seduta flessibile senza affaticarci ( ad esempio altezza e inclinazione dello schienale).

Un’altra caratteristica da considerare è la consistenza del supporto lombare, per evitare uno sforzo eccessivo della schiena e una pressione dei dischi lombari. Anche i braccioli sono importanti in quanto offrono un sostegno ulteriore e alleggeriscono le spalle.

A seconda delle vostre esigenze e della vostra routine, dovreste esaminare l’ opzione di inserire una sedia da scrivania girevole, che vi permetta di spostarvi comodamente tra diverse zone della scrivania, da lavoro cartaceo a pc, oppure da cassetti a scaffali.

Infine anche la comodità a lungo termine va valutata: l’ imbottitura della sedia dovrebbe essere comoda e morbida durante tutta la giornata, senza essere dura a scapito del vostro comfort.

La vostra sedia da ufficio non corrisponde alle caratteristiche elencate, vi crea fastidiosi dolori alla colonna vertebrale o vi risulta scomoda? Seguite i nostri consigli per sostituirla. Esistono sedie ergonomiche di moltissimi tipi e sono inseribili in ambienti arredati in vari stili. Ricordatevi che il vostro comfort in ufficio è indispensabile e irrinunciabile!

http://www.youredo.it/ufficio/sedie-ufficio/sedie-ergonomiche/

Vasi VECA

I vasi e le fioriere rientrano in una categoria dell’arredamento da giardino piuttosto importante, c’è anche chi li utilizza come complemento d’arredo.

Il loro utilizzo è riferito sia al giardino sia al terrazzo, ovviamente si cerca di usare sul proprio balcone delle soluzioni che occupino uno spazio piuttosto ridotto senza però sacrificare lo spazio necessario per la sopravvivenza della pianta.

Quando si parla di un balcone piccolo la soluzione migliore è quella dei vasi che possono essere appesi direttamente alla propria ringhiera attraverso l’uso di un sostegno. In questo caso ci si orienta soprattutto su vasi in plastica perché più leggeri.

E’ proprio la plastica uno dei materiali largamente impiegati nel settore dell’arredo da giardino.

Il vaso in plastica è adatto sia per le piante sia per i fiori.

La plastica tradizionale è oggi largamente impiegata nel settore del giardinaggio, ecco perché è un materiale che riscuote abbastanza successo.

Quando si parla del settore dell’arredamento da giardino in plastica, non si possono certo escludere gli ultimi modelli di vasi che riescono a sorprendere per la loro dimensione e anche per la loro funzione, perché spesso sono anche elementi d’illuminazione.

Lettini da giardino e piscina

Il giardino, la piscina oppure la terrazza rappresentano per la maggior parte delle persone un vero e proprio angolo di paradiso in cui rifugiarsi per allontanarsi dalla quotidianità.

Non c’è niente di meglio, infatti, in una bella giornata d’estate che rilassarsi prendendo il sole sugli appositi lettini.

La prima caratteristica che li contraddistingue è quella che tutti gli arredi esterni dovrebbero avere, ovvero la resistenza alle intemperie.

I lettini quindi sono la soluzione ideale per vivere appieno la stagione estiva: come esterni da giardino sono quelli più pratici e comodi, sicuramente indispensabili e adattabili sia a uno spazio ridotto che più ampio, e non devono essere necessariamente accoppiati ad altri arredi.

Di solito però, una volta acquistati i lettini, si cerca sempre di ricreare nel giardino una sorta di angolo coordinato con altri arredi che possa così costituire un vero e proprio salotto esterno all’abitazione.

Case in legno: moderni ed ecosostenibili

“Non sono solide e bruciano facilmente”, “Hanno la durata corta” oppure “Sono poco resistenti all’ umidità”: Sono tanti i pregiudizi  che gli italiani hanno ancora verso le case in legno. Ma nonostante i pregiudizi e la crisi che l´edilizia sta vivendo attualmente, la quota di mercato dell’ edilizia in legno sta crescendo notevolmente negli ultimi anni. Ma quali sono le ragioni per i quali sempre più italiani decidono di realizzare la propria casa in legno?

Individualità
Le case in legno vengono realizzate su misura e su progetto personale, quindi garantiscono massima individualità sia in fase di progettazione  sia in fase della scelta dei materiali e delle finiture. Ormai sono passati i tempi durante i quali si sceglievano le case tra campioni già predefiniti.

Prezzo fisso
Al contrario della costruzione in laterizio i prezzi preventivati delle case in legno sono fissi e non subiscono variazioni in corso di realizzazione, questo vale sia per le case fornite “al grezzo” che per quelle “chiavi in mano”. Quindi eventuali sorprese economiche negative non avvengano, fattore che ognuno di noi cerca di evitare mentre costruisce la propria casa.

Tempi corti di realizzazione
Rispetto ad una casa “tradizionale”, i tempi di realizzazione di una casa prefabbricata in legno sono ridotti. La costruzione al grezzo viene realizzata in solo due giorni, quindi i costi di direzione lavori, permessi, eventuale affitto ecc. si riducono notevolmente.

Efficienza energetica
Una casa in legno non ha limiti per quanto riguarda l´efficienza energetica. Il costante risparmio energetico nel futuro è significativo e garantito. Con una casa in legno si può ottenere un altissimo valore energetico avendo la parete esterna con lo spessore notevolmente minore rispetto alle case in costruzione “tradizionale”. Un vantaggio da non sottovalutare visto che tanti di noi hanno a disposizione solo un piccolo terreno edificabile.

Bioedilizia
Le costruzioni in legno sono leader in merito ai criteri di realizzazione biologica (ambiente sano e naturale, parete esterna aperta alla diffusione del vapore, riduzione incidenza onde elettromagnetiche).

Rapporto qualità-prezzo
Le case in legno al giorno di oggi sono di altissima qualità ad un prezzo molto vantaggioso, garantendo così un formidabile rapporto qualità-prezzo.

Non resta quindi che informarsi meglio sulle case in legno, per capire che ormai i pregiudizi che ancora si sentono, sono più che obsoleti!!!

Maggiori informazioni potete trovare su: www.bodenseehaus.it oppure su: Facebook

Arredamento da esterno

Uno spazio esterno rappresenta un miglioramento della qualità di vita di chi lo usa, tanto maggiore quanto più si presta attenzione e cura agli elementi da inserire nello spazio stesso.

In base allo spazio che si ha a disposizione (un balcone, un terrazzo, un giardino) e dopo averne valutato l’esposizione in modo da sfruttare al massimo o scheramre con una tenda il sole,  si può iniziare a pensare a come voler usare questo spazio esterno.

 

Un balcone può diventare un romantico angolino in cui fare colazione la mattina, un terrazzo può essere utilizzato per ricevere ospiti o per allenare il pollice verde e un giardino si presta facilmente ad essere uno spazio polifunzionale, con una zona verde, un angolo relax e un’area barbecue.

Ovviamente ogni spazio deve essere declinato in base alle proprie esigenze e arredato con mobili esterni seguendo la propria personalità, senza mai rinunciare, però, a un tocco di oggettivo buon gusto.

Partiamo dal basso: possiamo poggiare i piedi su un prato vero o sintetico o su un pavimento, in pietra, legno o gres porcellanato. Le alternative sono varie, non solo per i materiali, ma anche per l’effetto finale.

Si può poi pensare di inserire un tavolo, che deve essere delle giuste dimensioni, sia in base alla grandezza dello spazio sia per l’uso che se ne vuole fare. Se i metri quadri lo permettono si possono inserire anche altre sedute: poltrone, divani, sgabelli, pouf, per trascorrere un pomeriggio di relax o semplicemente per poter accogliere nel modo migliore gli ospiti.

Anche in questo caso, vi è una scelta infinita di oggetti, in base ai materiali, alla qualità e al prezzo: si può spaziare dal tavolino montabile prodotto in serie alla poltrona di design, ma a prescindere dalla scelta bisogna sempre assicurarsi che l’oggetto acquistato sia compatibile con l’esterno (da evitare materiali troppo delicati).

Altro elemento chiave è l’illuminazione: di giorno bisogna sfruttare ed eventualmente schermare i raggi solari, mentre di sera è necessario avere un sistema d’illuminazione adatto allo spazio.

Nelle piccole metrature possono bastare delle applicazioni, mentre negli spazi ampi è meglio scegliere delle lampade da terra per creare un’atmosfera soffusa e gradevole. Non resta quindi che divertirsi a immaginare lo spazio finito, arredarlo e, infine, goderselo in pieno!

Macef: Salone Internazionale della Casa Ora anche online

Anche quest’anno a Milano Fiera, dal 12 al 15 settembre 2013, si terrà il tanto atteso appuntamento con la Fiera della Casa. Per coloro che non hanno potuto visitare fisicamente la precedente edizione della fiera e per tutti gli appassionati del settore, è ora possibile, dall’inizio del mese di febbraio, “recarsi in fiera” con un semplice click!  Continua a leggere

Sempre più vicini alle case degli italiani Entra anche tu nel Club YOUREDO!

Casa dolce casa… Se sei tra i tanti che amano la propria casa e sei appassionato di mobili e arredamento, sei capitato bene! A volte anche se non si tratta di una vera e propria necessità, la tentazione di cambiare look a una o più stanze è molto forte, ma non sempre ci sono le condizioni favorevoli per poterlo fare…  Continua a leggere

Tutto a portata di …guardaroba!

Tutto a portata di mano e più tempo per te grazie ad un armadio guardaroba per ordinare i propri capi d’abbigliamento preferiti. Se la scelta di un armadio guardaroba dipende molto dallo spazio a disposizione e dal gusto personale, alcune regole o buone abitudini per tenere ordinati i nostri capi sono invece più generali. Vediamone insieme qualcuna…

Continua a leggere